Premiati i 60 anni di judo e ju jitsu di Kim Bernasconi
04.04.06

Francesco Kim Bernasconi, terzo dan di judo e primo dan di ju jitsu ottenuto già nel 1955, conosce e pratica molte arti marziali orientali.


 

Kim Bernasconi  (classe 1928)

festeggia 60 anni di pratica di judo e ju jitsu.

 

La sua maggior passione, però, è sempre stata per il judo ed il ju jitsu, sin dal 1946 quando, a Winterthur (ZH), inizia a praticare l’allora segreta arte del judo/ju jitsu con il dottor Hanho Rhy, fondatore e promotore del judo svizzero.

Dal 1950, con i pionieri ticinesi, fonda vari club fra i quali il JBC Lugano, JBC Bellinzona (1955), JC Varese e altri.  

Nel 1955, quale primo ticinese, conquista la cintura nera 1° dan.

La storia di Kim Bernasconi viaggia di pari passo con lo sviluppo del judo/ju jitsu.

Nel 1959 diventa 2° dan di judo.

Le vittorie in gare e tornei non si contano, campione ticinese, finalista nazionale, istruttore di polizia e militare non ha mai smesso di affinare la sua tecnica e completare le sue conoscenze.

Kim Bernasconi è monitore ufficiale Sport Senior della Scuola Federale di Sport di Macolin. Ancora oggi fa parte di diversi club del Cantone, quale membro e consulente.

Da qualche mese alcuni problemi di salute hanno ridotto la sua presenza in palestra, come judoka attivo, ma non il suo forte appoggio a chi gli dà una mano.

Queste premesse sono state all’origine della decisione di alcuni suoi amici di chiedere all’Associazione ticinese di judo e budo (ATJB) di inoltrare alla Federazione svizzera di judo e ju jitsu (FSJ), la domanda per l’attribuzione del secondo dan di ju jitsu per meriti acquisiti.

La richiesta è stata inoltrata già a fine 2005 e, finalmente, la speciale commissione FSJ ha potuto emettere una decisione favorevole ad inizio aprile ed inviare, in seguito, il diploma per la consegna, alla presidente cantonale ATJB Barbara Boschetti.

La scorsa settimana la Signora Boschetti si è recata in visita all’ospedale dove, con Edy Bozzini, ha consegnato il diploma a Kim Bernasconi, visibilmente emozionato.

Un atto dovuto alla persona che tanto ha dato al judo / ju jitsu cantonale e non solo.

..
 

© ATJB 2010 – www.atjb.ch – Realizzazione sito – Pagina contatto – Stampa la pagina