Wohlen 7° turno di campionato svizzero a squadre 2011, 1a lega, regione Est
08.10.11

Penultimo turno di campionato; per il JT Ticino si trattava di far dimenticare la brutta sconfitta contro il JC Weinfelden di un mese fa e riconquistare il 2° posto in classifica lasciato alla squadra del Liechtenstein.

Per prime, si affrontano le squadre del JT Ticino e del JC Ruggell. I ticinesi schierano la seguente squadra: -66 Nicola Mathis, -81 Giovanni Fuchs, -73 Tommaso Martella Mattioli, -90 Jonathan Rezzonico, +90 Luca Wyler.

Incontro ricco di colpi di scena questo all'immagine di Mathis che proietta 4 volte l'avversario ottenendo però solo dei piccoli vantaggi (yuko) e poi si fa sorprendere dal giovane avversario a fine incontro e perde per ippon. Giovanni Fuchs non entra mai veramente nell'incontro e passato subito in svantaggio perde anche lui per ipppon. A questo punto Tommaso Martella si trova costretto a riportare in gara i ticinesi; il muraltese non si fa pregare e domina piazzando un bellissimo o-goshi che vale la prima vittoria per i nostri atleti.

Rezzonico, schierato nei -90, controlla bene un avversario più forte fisicamente e con un bellissimo gesto tecnico (ko-soto-gari) ottiene la vittoria prima del limite.

Decisivo l'incontro di Wyler che si dimostra subito superiore. Purtroppo gli arbitri non sanzionano come da regolamento una presa alle gambe scorretta del suo avversario né l'eccessiva passività di quest'ultimo che agisce solo di rimessa.

A un minuto dal termine un episodio clamoroso; Wyler in una fase di lotta a terra strangola il combattente del Liechtenstein che si arrende iniziando poi subito a reclamare platealmente indicando una presunta irregolarità nell'azione del ticinese che nessuno, arbitri compresi, ha visto (se no avrebbero interrotto l'azione). Contro ogni logica i direttori di gara annullano l'ippon già assegnato e fanno continuare l'incontro che l'atleta del Ruggell (non nuovo a queste scene tutt'altro che sportive) riesce nell'intento di ottenere il pareggio: risultato finale 5 a 5.

 

Contro la squadra di casa il JT Ticino schiera Andrea Coda nei -66 kg che imposta molto bene l'incontro e mette in difficoltà l'avversario.

Purtroppo a 5 secondi dalla fine si rilassa attendendo l'interruzione dell'arbitro e viene sorpreso dall'avversario che così si impone.

Ci pensa Silvio Guggiari a riportare i rossoblù in parità con uno spettacolare tani-otoshi che non lascia scampo al suo antagonista.

Tommaso Martella poi, pur sofferente per il riacutizzarsi di uno stiramento, dimostra ancora una volta di essere uno dei punti di forza di questa squadra. Controlla bene l'avversario e dosando i suoi sforzi riesce a ottenere 3 yuko e un wazari che portano la squadra in vantaggio. Purtroppo Jonathant Rezzonico si fa sorprendere da un fulmineo seoi-nage e così Wyler si trova nuovamente a decidere i destini dei ticinesi.

Questa volta però, più determinato che mai, prende subito il sopravvento e alla prima occasione passa a terra e con un ottimo lavoro ottiene la vittoria per strangolamento e i 2 punti per la squadra.

 

Nel 3° incontro lo JAC Wohlen batte il Ruggell 6 a 4 perettendo così ai ticinesi di appaiare al secondo posto in classifica la squadra del Liechtenstein.

 

Per raggiungere l'obiettivo del secondo posto in classifica il Team Ticino dovrà assolutamente aggiudicarsi i 4 punti in palio nell'ultimo turno.

..

© ATJB 2010 – www.atjb.ch – Realizzazione sito – Pagina contatto – Stampa la pagina