Torneo Città dei tre castelli
04.05.13

20° Città dei 3 castelli di successo

 

                                                                                                Galleria fotografica

 

Preceduto per l'occasione da alcuni eventi collaterali, quali la mostra fotografica di Massimo Pacciorini Job e l'incontro con la vice-campionessa olimpica e campionessa mondiale, oltreche artista affermata e prof.sa universitaria Emanuela Pierantozzi, durante lo scorso fine settimana ha avuto luogo la 20a edizione del Torneo internazionale di Judo “Città dei 3 Castelli”, manifestazione divenuta un appuntamento fisso nel calendario di numerose società svizzere e soprattutto italiane.
Organizzata dal Judo Budo Club Bellinzona in collaborazione con Gioventù + Sport, questa importante competizione (validi per il "ranking" nazionale e quindi per la qualificazione agli assoluti di novembre), si è svolta al Palasport cittadino, cornice ideale per una gara di questa importanza.
I partecipanti, provenienti dalle diverse regioni della Svizzera, Austria, e Germania, ma in gran numero dall'Italia (Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Veneto, Toscana, Umbria, Campania e Sardegna le regioni rappresentate) che si sono contesi sui cinque tatami preparati dagli organizzatori le ambite medaglie in palio e i prestigiosi premi "Best Judo" per le categorie maggiori, sono stati quasi 600 a conferma della notorietà raggiunta dal torneo della capitale.
Lo spessore sportivo raggiunto negli ultimi anni ha infatti richiamato soprattutto dalla vicina penisola società e atleti di blasone, tra i quali figuravano diversi campioni italiani in carica e vincitori della Coppa Italia, interessati a confrontarsi con atleti di alto livello tecnico e agonistico abitualmente presenti al torneo bellinzonese, tra i quali una decina di campioni svizzeri.
Da notare la presenza della Rappresentativa Toscana, una selezione di 18 atleti che ha ottenuto 11 medaglie di cui 3 ori e soprattutto i premi Best Judo maschile e femminile U21 con Andrea Ferretti e Daniela Vocolodi.
Un'altra presenza di qualità è stata sicuramente quella dello Star Judo Napoli, palestra che ha forgiato grandi campioni, su tutti il campione olimpico 2000 Pino Maddaloni e il fratello Marco, medagliato ai campionati europei già presente in passato al Tre Castelli. Anche questa società von soli 6 atleti ha ottenuto un buon bottino di medaglie (2 ori 1 arg. e 1 bronzo).
Da notare anche la presenza di due atleti professionisti del Gruppo Sportivo Forestale, Filippo Del Pianta e Diego Giorgis che hanno vinto entrambi nella cat. élite la medaglia d'oro (-73kg, -81kg) deliziando il pubblico con il loro judo tecnico e brillante.
Fra le società svizzere la parte del leone lo ha fatto senza dubbio il JC Morges, presente con una numerosa delegazione (24 atleti) comprendente 4 campioni svizzeri e la recente partecipante ai campionati europei Emilie Amaron (facile vincitrice della propria categoria), che ha ottenuto 15 podi di cui 8 primi posti.
Passando ai ticinesi possiamo notare un incremento nella partecipazione (52 atleti). Segno positivo questo, considerando il fatto che per migliorare ogni atleta deve cercare di misurarsi con avversari di valore e al torneo della Turrita questi non mancano.
In totale gli atleti di casa conquistano 2 ori, con il giovane talento chiassese Otto Imala che ha brillantemente vinto negli U18 e l'argento negli U21.
L'altro oro è stato vinto da Luca Wyler (JBC Bellinzona) negli élite +90; vicecampione svizzero 2012 Luca vincendo tutti gli incontri per ippon si è aggiudicato anche il premio Best Judo élite maschile.
In particolare evidenza anche Tommaso Martella Mattioli (JK Muralto) che raggiunge la finale negli U20 (-73kg) con una serie di vittorie spettacolari; nell'ultimo atto cede solo al golden score al vincitore Severin Lüthi. Tommaso si ripete o se possibile si migliora negli élite, dove da dimostrazione di tecnica, velocità e opportunismo. Anche in questa categoria arriva in finale ma deve arrendersi per wazari al già citato Del Pianta, pur cercando la vittoria fino all'ultimo.
Nella stessa categoria ottimo anche il nazionale Elia Guzzi (SYK Chiasso) che, fermato al primo turno proprio dal futuro vincitore di categoria, domina poi i recuperi e si piazza al 3° posto.
Doppia medaglia anche per Agnese Dal Pian (JC Ceresio Caslano) e Alina Centorame che ottengono entrambe un argento e un bronzo.
Negli U21 buona prestazione di Andrea Collovà (Ceresio) e Jonathan Rezzonico (Waza Capriasca) che si classificano al 3° posto mentre nelle U18 da segnalare la bella gara di Daniela Corno, anche lei al 3° posto.
Sfiorano il podio classificandosi al 5° posto Manrico Frigerio, Fabiana Kündig, Nice Ceresa, Lisa Centorame e Angelo Melera.
La 20a edizione del torneo ranking “Città dei 3 Castelli”, ha offerto un ottimo spettacolo al numeroso pubblico di appassionati presente confermando che quello bellinzonese è uno tra i più interessanti tornei organizzati in Svizzera, permettendo agli atleti locali di confrontarsi con validi atleti svizzeri ed esteri senza sobbarcarsi le consuete ore di trasferta.
Lo spettacolo è stato reso possibile grazie allo sforzo del Judo Budo Club Bellinzona che malgrado le crescenti richieste della Federazione nazionale e i costi in continuo aumento continuano a offrire alle nostre latitudini un torneo di questo livello. Questo è possibile solo grazie al sostegno di G+S Ticino, del Centro Sportivo Nazionale di Tenero, degli sponsor, in particolare dello sponsor principale del Judo Budo Club Bellinzona, le banche Raiffeisen Bellinzonese e Visagno, oltre che Chicco d’oro, AET, Swisslos e la Città di Bellinzona.
Un plauso particolare va ai numerosi volontari che hanno dato il loro preziosissimo contributo garantendo un’apprezzata qualità organizzativa.

..
 

© ATJB 2010 – www.atjb.ch – Realizzazione sito – Pagina contatto – Stampa la pagina